Seguici su:

Golf Ugolino (18)

Informazioni

Chiusura stagionale:sempre aperto

Giorno di chiusura:lunedì non festivo

Segreteria:055-2301009

Proshop:055-2301278

Ristorante:055-2301009

E-mail:info@golfugolino.it

Golf Club:http://www.golfugolino.it/

Turismo locale:http://www.firenzeturismo.it/it/

Turismo regionale:http://www.turismo.intoscana.it/it/

Navigatore satellitare

Inserisci il tuo indirizzo per le indicazioni stradali

Calcola percorso

Breve presentazione

La fondazione del Golf Club Ugolino è datata 1889, ossia il 1° circolo di golf in Italia a vedere la luce ed il primissimo percorso si sviluppava nella zona delle Cascine di San Donato, poco dopo l'attuale Ponte delle Mosse.
Blandford e Gannon sono invece gli architetti (inglese ed irlandese) che hanno realizzato nel 1934 l'attuale e bellissimo percorso di 18 buche, perfettamente integrato con le morbide colline della via Chiantigiana, ricoperte da vigneti ed oliveti dove l’aria profuma di pini marittimi e di ginestre.
Il percorso si sviluppa su queste colline con pendenze davvero particolari, affascinanti per i giocatori tecnici che vogliono affrontare un campo dalla natura avvincente e strategica.
I green piccoli ben difesi dai bunker e i fairway in pendenza lo rendono molto piacevole ma anche impegnativo.
I cipressi, i pini marittimi e gli olivi contribuiscono a rendere ulteriormente magica l'atmosfera del campo.
Anche la club house e la piscina (pregi architettonici e tutelate dalla Soprintendenza) immerse in questo bosco di pini marittimi aiutano a rendere l'esperienza indimenticabile immergendo il giocatore in un paesaggio collinare di rara dolcezza, emozionante e coinvolgente.
Uno dei riconoscimenti più importanti del Golf Ugolino è sicuramente il fatto di essere stato annoverato nel libro dello scrittore Chris Santella come: “Fifty places to play golf before you die” (i 50 campi da golf dove bisogna giocare prima di morire!)
Tra le buche 18 buche sono sicuramente da segnalare: la 2 per il fairway in pendenza ed il green arroccato, la 6 con la collina che nasconde la visuale del green e la 9 con il suo caratteristico pino marittimo che divide in due il fairway.